Colmar era un sogno che inseguivo da tanto. Nel periodo che precede il Natale, i paesini dell’Alsazia già di per sè molto caratteristici, si trasformano in luoghi da fiaba, perfetti per chi ama l’atmosfera delle feste. Peccato che dal punto di vista economico, siano quasi intoccabili. Un volo e un hotel in una delle località più gettonate può costare un’eresia. Ecco perché tutte le volte che ho provato a organizzare un breve tour di quattro giorni, ho sempre lasciato perdere al primo tentativo. Ci sarebbe costato quanto una settimana da qualche altra parte. L’anno scorso però, non ho mollato. Ho fatto talmente tante ricerche che alla fine, sono riuscita a trovare una soluzione, abbastanza economica, per visitare principalmente Colmar e fare una giornata a Strasburgo. Avrei voluto visitare molte altre località come Riquewihr, Eguisheim, Turckheim…ma il tempo a disposizione mi ha visto costretta ad accontentarmi. Inoltre, essendo il primo viaggio all’estero per Filippo che aveva solo 7 mesi, non volevo stressarlo con troppi spostamenti.

COME HO ORGANIZZATO IL NOSTRO VIAGGIO LOW COST A COLMAR

Arriviamo all’organizzazione del viaggio, che sono sicura sia la parte che non aspetti altro che leggere se anche tu stai organizzando un weekend in Alsazia. Prima cosa da precisare: in realtà il nostro è stato uno start-of-the-week. Sì, perché se vuoi risparmiare qualche soldo in più, meglio muoversi a inizio settimana, tutto costa meno.

IL VOLO

Bene, quello del volo è un capitolo che mi ha fatto penare non poco. Inizialmente l’idea era quella di fare base a Strasburgo, una città più grande con qualche opportunità in più di trovare una sistemazione ad un prezzo decente. Il problema è che l’aeroporto più vicino è quello di Karlsruhe / Baden-Baden e se provi a controllare i prezzi del biglietto aereo partendo da Roma Ciampino, ti accorgerai che sono carissimi, oltre al fatto che spesso è necessario fare anche scalo. Ecco perché, abbiamo deciso di alloggiare a Colmar, atterrando all’aeroporto di Basilea. Per il volo, in due persone con il supplemento neonato, abbiamo speso 205 euro a/r . Non male direi. Dall’aeroporto di Basilea poi, uscendo dal lato francese, abbiamo preso l’autobus 50 che, al costo di circa 6€, ci ha condotto alla stazione di St. Louis da dove partono i treni per Colmar. In poco più di mezz’ora siamo arrivati a destinazione.

L’HOTEL

Trovare un hotel che non costi l’occhio della testa nel periodo natalizio, è praticamente impossibile da queste parti, a meno che non prenoti un anno prima. Sarà per le foto da favola che girano su Instagram e che hanno reso Colmar una delle mete più ambite degli ultimi anni o per i mercatini che sono tra i più caratteristici di tutta Europa, non so, ma se veramente desideri visitare questo posto e non puoi organizzarti con largo anticipo, l’unica cosa da fare è controllare nei maggiori portali di prenotazione, OGNI SANTO GIORNO. Fare ricerche a tutte le ore. Se sarai fortunato, ti capiterà di trovare quello che fa per te. Questo è ciò che è successo a noi. Infatti, dopo giorni in cui non riuscivo a ricavare un ragno da un buco, è saltata fuori la sistemazione perfetta. Il motivo? Grazie all’opzione di cancellazione gratuita, molte persone prenotano mesi e mesi prima e poi all’ultimo cancellano.
E’ così quindi che abbiamo trovato Gite Muscat: un appartamento piccolino, ma con la possibilità di cucinare qualcosa per Fili, fornito di tutto (addirittura ho trovato il minipimer, che solo noi mamme sappiamo quanto sia indispensabile durante lo svezzamento!), centrale ed abbastanza economico. Abbiamo speso 260 euro per tre notti. In media, le strutture viste fino ad allora costavano non meno di 400 euro.

SPOSTAMENTI VARI

Dopodiché, durante i mercatini se vuoi visitare anche i paesini nei dintorni di Colmar, avrai la possibilità di usufruire di navette gratuite molto frequenti durante il giorno. Noi non le abbiamo beccate perché siamo arrivati qualche giorno prima dell’inizio del servizio. Abbiamo soltanto fatto una gita di un giorno a Strasburgo, prendendo il treno, tra l’altro ad un costo esorbitante (tipo 60€ a/r in tre per uno spostamento della durata di mezz’ora).
Questi sono perciò i costi da affrontare per una fuga romantica in Alsazia nel periodo natalizio.

Nell’articolo TI RACCONTO IL NOSTRO VIAGGIO A COLMAR, potrai avere maggiori informazioni sulla nostra esperienza e sapere quali sono le pasticcerie da non perdere.

Sei qui:Home/Alsazia, Europa, Francia, I miei viaggi/NATALE A COLMAR: 4 giorni da sogno low cost